Allegati

Shozo Shimamoto - arte oltre l'astratto
Shozo Shimamoto - arte oltre l'astratto
Shozo Shimamoto - arte oltre l'astratto
Shozo Shimamoto - arte oltre l'astratto
Shozo Shimamoto - arte oltre l'astratto
Shozo Shimamoto - arte oltre l'astratto

 

 

 

 

Shozo Shimamoto - arte oltre l’astratto

 

Spazio Espositivo Imagoars
Cannaregio, campo del Ghetto Vecchio, 1145 - Venezia

dal 16 Maggio al 10 Giugno 2011

 

L’Associazione Culturale Imagoars ha il piacere di inaugurare il proprio spazio espositivo Domenica 15 Maggio alle ore 11.00 con una mostra dedicata a Shozo Shimamoto cofondatore del “Movimento d’Arte Concreta Gutai“.

 

In questo evento presenteremo al pubblico alcune opere realizzate dal maestro giapponese attraverso la sperimentazione delle tecniche più disparate, dalla carta di giornale incollata e dipinta, ai fori praticati in essa, alle bottiglie riempite di colore e lanciate sulla tela.

 

L’intento di questa manifestazione artistica è quello di realizzare una sorta di biografia visiva di quello che è stato l’operato di uno dei più grandi maestri dell’Action Painting dagli anni ‘50 ad oggi.

 

 

Suoi lavori sono presenti in collezioni di musei come la Tate Gallery e la Tate Modern (a Londra e a Liverpool), il Hyogo Prefectural Museum of Art a Kobe, Giappone il Centre Pompidou a Parigi e la Galleria di arte moderna a Roma e Venezia.

 

Il critico del New York Times Roberta Smith lo ha definito come uno degli sperimentatori più audaci e indipendenti della scena dell'arte del dopoguerra negli Anni Cinquanta. Internazionalmente è noto anche nel circuito della "Mail Art", della quale è stato un pioniere.

 

Nel febbraio 1998, i lavori da 150 artisti che hanno caratterizzato l'arte mondiale del ventesimo secolo, sono esposti al Museo di Los Angeles di Arte Contemporanea (MOCA) per tre mesi, proseguendo poi alla volta di Vienna, Barcellona e al Museo di Tokyo di Arte Contemporanea. Shimamoto è tra gli artisti invitati e maggiormente apprezzati. Le sue opere erano posizionate accanto a quelle di Jackson Pollock e Lucio Fontana.

 

 

 

L'associazione culturale imagoars ringrazia tutte le persone che hanno partecipato all'inaugurazione della mostra, in particolare il maestro Giancarlo Franco Tramontin e il professore Diego Collavini che ha introdotto la mostra ai presenti.