Opere

Veronica Green - Peter rabbit

Peter rabbit

2011

120 x 80 cm

 

tecnica mista

Veronica Green - Goldie Locks

Goldie Locks

2009

60 x 60 cm

 

tecnica mista

Veronica Green - From Russia with Love

From Russia with Love

2010

160 x 130 cm

 

tecnica mista

Veronica Green - Wizard of Oz

Wizard of Oz

2010

200 x 180 cm

 

tecnica mista

Veronica Green - Snow White

Snow White

2011

40 x 30 cm

 

tecnica mista

 

 

Veronica Green

 

Nata il 10 Settembre 1984 in Nuova Zelanda, lavora e vive nell città di Venezia. Le sue origini sono in parte italiane e in parte polacche e proprio questo miscuglio di etnie ha influenzato molto la sua ricerca artistica.

 

Dopo essersi l’aureata con lode in belle arti alla Massey Univerisity della Nuova Zelanda, Veronica si transferisce a Venezia grazie al programma "un artista in residenza" attraverso cui l'associazione culturale Spiazzi ospita in Italia artisti stranieri. Da questo momento comincia ad esporere in varie galleria e fiere in tutta Italia.

 

 

Schizzare, volare su, un respiro profondo e poi noti un cartello stradale… unico segno della realtà. Sbirciando tra i cespugli e aggirando gli steli di monumentali denti di leone, fiutando la fragranza degli enormi fiori e alzando gli occhi al rumore leggiadro di un battito d’ali per scorgere uccelli giganti. è in questo momento che ti rendi conto di essere davanti al tappeto di benvenuto dell’ingresso del mondo fiabesco di Veronica Green.

 

Il lavoro della Green si basa essenzialmente sull’ idea di libertà e di evasione, una strega che con la sua alchimia trasforma una tela bianca in un mondo d’intricata magia. L’artista ha sviluppato un proprio linguaggio servendosi di numerose tecniche come l’acrilico / l’olio / la carta / la vernice spray /la foglia d’oro / la matita /gli acquarelli / la pittura fosforescente, inventando un proprio alfabeto ricco di simbologia, floriografia, teologia, al fine di rivelare temi, problemi e avvenimenti storici che lei ritiene importanti. Ispirata dalla natura, dalla scienza e dal mondo dell’eleganza, dal romanticismo, dalla sincerità e dall’innocenza l’artista mira a far scintillare qualcosa che è dentro di noi, trovare un luogo perfetto in cui rilassarsi, un luogo dove poter scappare o semplicemente nascondersi. Il mondo che i bambini conoscono, un regno in cui poter abbandonare la dura vita di ogni giorno e non sentire la puzza dei soldi e del posto di lavoro. Un mondo libero in cui tutti possono fare quello che desiderano… è chiamato mondo dell’immaginazione ed è bellissimo. Puff! Le luci si spengono e improvvisamente ti trovi di fronte ad una costellazione composta da migliaia di stelle... è difficile distogliere lo sguardo… respiri profondamente, capisci che sei ancora di fronte ad un quadro appeso su un muro insignificante.

 

Click! E le luci si accendono di nuovo e tu controlli nuovamente per vedere se ciò che hai visto prima era reale. Fai un altro respiro profondo, è tempo di ritornare nel mondo reale e chiudere la porta.

 

Fra le sue mostre personali più significative vanno segnalate:

Nel 2007 Drift With Me, Nuova Zelanda, Expressions Gallery

Nel 2008 Colombi Santi o Peccatori?, Venezia, Associazione Culturale Spiazzi

Nel 2008 e 2009, Venezia, Melori & Rosenberg Art Gallery

Nel 2008 Inside me I Soar, Firenze, Galleria il Serraglio,

Nel 2009, 2010 e 2011, Milano, Movimento Art Gallery

Nel 2011 Building Invisible Bridges, Venezia, Caos Art Gallery

 

Ha participato inoltre a numerose collettive e Fiere tra cui:

Nel 2004 e 2006, Nuova Zelanda, Royal Academy of Fine Arts

Nel 2009, 2010 e 2011, Milano, MiArt

Nel 2009 e 2010, Verona

Nel 2010, Bergamo, BAF2010

Nel 2011, Arezzo, ArtExpo Arezzo

 

per maggiori informazioni: www.veronicagreen.com